Schloss-Juval

Prima Castel Juval, con la sua esposizione di opere d’arte tibetana, poi due sentieri delle rogge e in ultimo Castelbello. Sono le tappe di un’escursione sul Monte Sole, in Val Venosta, tutta da ricordare. Qui, le precipitazioni sono così scarse che la zona pare quasi stepposa. Flora e fauna sono lo specchio di condizioni, continua…

UrwegeAlgund-Vellau_Natursteinmauer-am-Wegesrand_bei-Unterstell

Dal punto di vista paesaggistico, l’itinerario che da Lagundo porta a Velloi, prosegue fino al ristorante Kienegger e poi rientra a Lagundo è tra i più belli del Burgraviato. Passo dopo passo, il viandante scopre tesori archeologici straordinari, tracce di un remoto passato, muretti a secco e massi cuppellari la cui storia si è, continua…

Archaikweg

Da tempi immemorabili esiste un cammino che solca le Alpi e collega la lombarda Valtellina all’Alta Val Venosta. Oggi, su questo sentiero protostorico l’escursionista percepisce l’energia di un remoto passato. Il nostro giro inizia a Prato allo Stelvio e supera dapprima il borgo Gargitz e il maso Patzleid. Qui giunti, deviamo sul sentiero arcaico,, continua…

stoanerne-Mandlen

Tra la Val Sarentino e l’altopiano del Salto, sopra la malga Möltner Kaser, nel punto più alto del cosiddetto Große Reisch, sorge un luogo mistico. Un cocuzzolo spoglio d’alberi, ma affollato di pinnacoli di pietre sovrapposte, che la gente di qui chiama Stoanerne Mandln, ossia omini di pietra. Le origini di queste misteriose figure, continua…

Vernagter-Hoefewanderung

Dal Lago di Vernago, in Val Senales, al maso Finail, una delle fattorie più antiche dell’Alto Adige. Lassù, i ghiacciai brillano al sole e le greggi sono condotte oltre il Giogo Basso nella vicina valle Ötztal secondo l’antica pratica della transumanza. Sempre lassù, si trova il sito del ritrovamento di Ötzi, l’Uomo venuto dal, continua…